25 luglio 2013

Dove nasce lo smalto per unghie???


Ve la siete mai posta questa domanda, amanti delle unghie come me? Io, un sacco di volte, allora mi sono messa alla ricerca sul web, per capirci meglio.
Si dice, che lo smalto per unghie, sia stato creato all'incirca nel 3000 a.C., forse cinesi e antichi egizi, furono i primi ad utilizzare lo smalto. I cinesi usavano dei colori laccati, prodotti da una combinazione di gomma arabica, albume d'uovo, gelatina e cera d'api, ma usavano anche dei composti a base di rosa, orchidea ed altri petali misti ad albume. Queste ultime misture avevano una gamma di colori che andavano dal rosa al rosso. Gli antichi Egizi utilizzavano un tipo di henné per dipingersi le unghie, il colore era rosso o bruno-rossastro (l'henné, ora usato in tutto il mondo come tinta per capelli, è tutt'oggi utilizzato da alcuni popoli per dipingersi le unghie).


Durante la dinastia Chou Bait Ain Cho nel 600 a.C., i nobili cinesi usavano smalti dorati e argentati, mentre un manoscritto cita che la dinastia Ming prediligeva i colori rossi e neri. Gli Egizi, invece, preferivano il rosso. Nefertiti, moglie di Akhenaton dipingeva la sua parrucca e le unghie di rosso, mentre Cleopatra utilizzava un rosso scuro tendente al bordeaux. Gli Incas usavano dipingersi le unghie con motivi aviformi.
Mentre in Europa, ha iniziato a essere utilizzato a Parigi nel 1920. All’inizio non era molto accettato dalla maggior parte delle persone in Francia, c’era una forte convinzione che le persone che usavano questi colori brillanti per le loro unghie stavano cercando di nascondere qualcosa. La gente credeva che queste persone cercassero di nascondere un difetto nella loro razza o nascondere i risultati del loro sporco lavoro.
Questa tendenza sfociò in posizioni come quelle della comunità afro-americana, che  affermò che le donne non avrebbero dovuto usare lo smalto e che non ne avevano bisogno.
Nonostante questi stereotipi, lo smalto entrò in concorrenza con i guanti eleganti la cui moda nel tempo rallentò, a scapito dell’industria cosmetica, che decollò.
Alla fine le cose sono cambiarono e lo smalto è stato ampiamente accettato. Andando indietro di 20 anni, l’industria cosmetica aveva un valore di 20 miliardi di dollari. Di recente, vale circa  250 miliardi di dollari! Una volta che lo smalto è stato accettato, è diventato qualcosa che si trova in ogni beauty case di ogni donna.
Ci sono molti prodotti che compongono l’industria della cura delle unghie. Alcuni dei prodotti più comuni includono unghie finte,  nail art, e prodotti per eliminare lo smalto. Sempre più prodotti continuano a venire fuori, oltre ai colori creativi che cambiano a seconda delle tendenze moda di ogni anno.
Alcune persone continuano a indossare i guanti per gli eventi formali, è sempre possibile trovare la regina d’Inghilterra che indossa i guanti, tuttavia, sono sicura che possiede anche lo smalto.

Negli Stati Uniti, tutte le  le donne hanno una boccetta di smalto, è un ottimo modo per mantenere le unghie belle ed è estremamente conveniente. Idem, noi italiane, che al giorno d'oggi, per essere sempre impeccabili ed eleganti, come riporta il nostro stile, una passata di smalto sulle unghie, che sia nude o rosso laccato, non c'è la toglie nessuno, prima di uscire!!!
PinkEkys


2 commenti:

  1. Curiosi i pregiudizi che avevano in merito a chi indossava lo smalto.
    Non lo immaginavo neppure.
    Grazie per questo post , è una vera chicca :)

    RispondiElimina
  2. Di nulla, son contenta che ti sia piaciuto ;)

    RispondiElimina